Archivi2020-03-21T21:46:51+01:00

Archivio Avvisi ed Eventi - 2021



Quaresima 2021

QUARESIMA 2021 = Tempo di Conversione e di Rinascita

Domenica 21 Febbraio facciamo il nostro ingresso nel Tempo forte della Quaresima (periodo di quaranta giorni che si conclude il Giovedì Santo con l’inizio del Triduo Pasquale che precede la celebrazione della Pasqua).
Come dice San Paolo, la Quaresima è «il momento favorevole» per compiere «un cammino di vera conversione», e per far questo sono necessarie alcune pratiche:
il Digiuno: segno del nostro vivere della Parola di Dio, segno della nostra volontà di espiazione, segno della nostra astinenza dal peccato;
la Beneficenza: è frutto del digiuno e delle privazioni ad esso connesse e diventa carità per i bisognosi e i poveri;
la Preghiera: trae origine da quel digiuno che fa vivere l’uomo della Parola di Dio. Sant’Agostino diceva che il digiuno e l’elemosina sono «le due ali della preghiera» che le permettono di prendere più facilmente il suo slancio e di giungere sino a Dio.

Per facilitare l’adempimento di queste “pratiche” abbiamo preparato una sorta di calendario settimanale parrocchiale da completare: “La Croce degli impegni religiosi e spirituali” che potete scaricare e stampare in formato PDF.

→  Qui Le Preghiere per ogni giorno di Quaresima  (Anno I)
oppure, visitate la pagina del sito “Devozioni e preghiere”  → “Libretti di Preghiera”  →  “Tempo Quaresimale”.
Ricordiamo inoltre la pia pratica della Via Crucis, celebrata in forma comunitaria in chiesa ogni Venerdì di Quaresima (Qui il calendario) e per chi fosse impossibilitato a parteciparvi può seguire la preghiera in diretta alla pagina Messa in diretta del sito, oppure attraverso il canale YouTube parrocchiale.
Per pregare in famiglia si consiglia:

“Padre Nostro”- Riflessioni di Don Bruno Borelli

«…E NON CI INDURRE IN TENTAZIONE …»

Critica ″ragionata esegeticamente″ al cambiamento del “Padre Nostro”, mirata semplicemente a conoscere la Verità dell’insegnamento del Signore e ad affermare l’obiezione e la libertà di coscienza nel rispettare e mantenere la formulazione tradizionale, prendendo consapevolezza del senso originario ed autentico delle parole pronunciate e offerte come nostra preghiera da Gesù Cristo stesso, a cui si deve l’ubbidienza, la gloria e il grazie in eterno.


INTRODUZIONE
Per grazia di Dio ognuno può continuare a recitare il “Padre Nostro” privatamente come da secoli si è sempre fatto con piena fedeltà a Cristo ed al Vangelo, dicendo «Non ci indurre in tentazione» (Mt 6,13 e Lc 11,4).
Ma il nuovo Messale nella liturgia della Messa ci fa cambiare a livello ecclesiale questa sesta espressione della Preghiera di Gesù, in un modo che, non è corretta dal punto di vista etimologico, e a mio parere, soprattutto dal punto di vista spirituale.
Invece di «Non ci indurre in tentazione» dovremmo dire «Non abbandonarci alla tentazione».
Di certo non è corretto affermare che questa nuova traduzione sia quella “giusta” mentre la traduzione classica sia quella errata. Credo infatti che la verità sia esattamente il contrario; pertanto la nuova traduzione è da considerarsi un falso dal punto di vista letterale e morale, in quanto non è “conforme al testo originale” e quindi non si può affermare che è “corrispondente, appropriata e in sintonia con il testo di Gesù”. Si tratta piuttosto di una correzione e di un travisamento della Verità delle parole del Signore.

…  Continua  Qui    (oppure vista la sezione “Catechesi-Cultura cattolica” del sito)

Scarica qui
il testo in PDF

 


“Iniziativa Finanziaria Annuale” pro chiesa San Maurizio

Carissimi tutti,
vogliamo portare alla vostra attenzione questa iniziativa, e ringraziare sin d’ora coloro che vorranno aderirvi, contribuendo a sostenere le spese delle opere di rifacimento dei 5 impianti della nostra Chiesa, preventivati ed iniziati ancor prima di trovarci nelle
difficoltà economiche del lockdown per pandemia… 
… Continua qui

Per chi fosse impossibilitato a recare la propria offerta in chiesa, può versare il contributo attraverso questo sito, alla pagina Dona ora, specificando la tipologia dell’offerta.

A ringraziamento per tutti i Benefattori che avranno aderito a questa iniziativa sarà celebrata una Messa serale mensile  ⇒ Qui il calendario  


11 Febbraio 2021: Memoria della B.V. Maria di Lourdes e XXIX giornata mondiale del malato

11 Febbraio 2021

Memoria della B.V. Maria
apparsa a Lourdes
e XXIX Giornata Mondiale del Malato 

PREGHIERA per la XXIX Giornata Mondiale del Malato
«Uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli» (Mt 23,8)

Padre santo, noi siamo tuoi figli e tutti fratelli.
Conosciamo il tuo amore per ciascuno di noi e per tutta l’umanità.
Aiutaci a rimanere nella tua luce per crescere nell’amore vicendevole,
e a farci prossimi di chi soffre nel corpo e nello spirito.
Gesù figlio amato, vero uomo e vero Dio, Tu sei il nostro unico Maestro.
Insegnaci a camminare nella speranza.
Donaci anche nella malattia di imparare da Te ad accogliere le fragilità della vita.
Concedi pace alle nostre paure e conforto alle nostre sofferenze.
Spirito consolatore, i tuoi frutti sono pace, mitezza e benevolenza.
Dona sollievo all’umanità afflitta dalla pandemia e da ogni malattia.
Cura con il Tuo amore le relazioni ferite,
donaci il perdono reciproco, converti i nostri cuori
affinché sappiamo prenderci cura gli uni degli altri.
Maria, testimone della speranza presso la croce, prega per noi.

→  Qui altre Preghiere

 

11 febbraio 2021 – ore 15:00
S. Messa particolare per gli ammalati e gli anziani

e Preghiera di Guarigione
→  Qui la Celebrazione

 


18-25 Gennaio 2021: Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani

La Settimana di preghiera per l’Unità dei cristiani è un’iniziativa internazionale di preghiera ecumenica cristiana nella quale tutte le confessioni cristiane pregano insieme per il raggiungimento della piena unità, che è il volere di Cristo stesso.
Di fatto è un ottavario, cioè dura otto giorni, e si svolge dal 18 al 25 gennaio, perché compresa tra la festa della cattedra di san Pietro e quella della conversione di san Paolo.
Fu avviata ufficialmente dal reverendo episcopaliano Paul Wattson a Graymoor (New York) nel 1908 come Ottavario per l’unità della Chiesa, auspicando che diventasse pratica comune.

Per i testi di preghiera, Clicca sull’immagine

 


Preghiera per l’Epifania 2021

6 Gennaio: EPIFANIA DEL SIGNORE

«L’Epifania è la Manifestazione di Gesù come Messia d’Israele, Figlio Di Dio e Salvatore del mondo. Insieme con il Battesimo di Gesù nel Giordano e con le nozze di Cana, essa celebra l’adorazione di Gesù da parte dei Magi venuti dall’Oriente. In questi Magi, che rappresentano le religioni pagane circostanti, il Vangelo vede le primizie delle nazioni che nell’Incarnazione accolgono la Buona Novella della salvezza». (S. Padre Pio)

Preghiera per l’Epifania
(in formato immaginetta)
«Anche noi, o cristiani, seguiamo la Chiesa Madre nostra, e portiamo i nostri cuori all’Emmanuele! I pastori gli offrono la loro semplicità, i Magi gli portano ricchi doni; gli uni e gli altri ci insegnano che nessuno deve comparire davanti al Divino Bambino, senza offrirgli un dono degno di Lui».
(Servo di Dio Prosper Guèranger)

Preghiera per Capodanno 2021

Il 1° gennaio, Capodanno civile, si celebra la solennità di Maria Santissima Madre di Dio.
Il Dogma della Maternità Divina di Maria fu proclamato dal Concilio di Efeso l’11 ottobre del 431, dove venne affermata la natura umana e divina dell’unica persona del Verbo in Gesù Cristo e quindi venne affermata anche la maternità divina di Maria.
Madre di Dio: il titolo più alto che viene riconosciuto a Maria, Colei da cui Gesù ha preso carne umana, entrando nel mondo e iniziando nel tempo degli uomini la sua missione di Salvezza. Con questo titolo la invocano la Chiesa Cattolica Romana e quella Orientale, attribuendo a Lei il dovuto culto (anche liturgico) e dedicandoLe preghiere di grande bellezza.
Ma la Devozione a Maria, quale Madre del Signore, non riguarda solo la Chiesa come popolo di Dio nel suo complesso, ma anche ciascun uomo, perché proprio di ogni uomo Maria è madre. È una maternità spirituale assunta ai piedi della Croce, quando l’intima unione fra Madre e Figlio viene vissuta nel dolore della separazione più atroce. È una maternità che si esplica come presenza, intercessione, soccorso. È una maternità che si snoda lungo i secoli… e nell’eternità, perché essa non avrà mai fine.

Affidiamo questo nuovo Anno a Maria Santissima, venerata col titolo di Rosa Mistica, nel 55° Anniversario delle apparizioni a Fontanelle di Montichiari (secondo ciclo di apparizioni), rivolgendo a Lei, Madre di Dio, della Chiesa e dell’umanità, la nostra preghiera, affinchè ottenga pace e serenità per le nostre famiglie e per il mondo intero.

→   Preghiera per il Primo Giorno dell’Anno   (in formato immaginetta)





Archivio Avvisi ed Eventi

Torna in cima